TENERE VIVO LO SPIRITO CRITICO ( Savino)

Seguo con attenzione il dibattito politico, ma non riesco più ad emozionarmi. Ho condiviso Renzi nella sua volontà di cambiamento, ma in queste ore sono preso da molti dubbi anche se sono cosciente che l’Italia non può oggi permettersi un cambio di Governo o il ricorso alle elezioni.
La situazione economica è e resta pesante e fatico, a differenza d’altri, a vedere sorgere in tempi brevi un miglioramento della situazione e questo mi rattrista. Nel prendere atto che, per una serie di circostanze politiche, economiche e internazionali, Renzi è oggi l’unica possibilità di Governo, non voglio piegarmi al realismo politico che ritiene inutile ogni pensiero distonico. Ho militato in partiti , prima di approdare all’attuale apolidia, dove la critica e le distonie erano il sale del dibattito e del fare. Mi piacerebbe, da vecchio sindacalista, che invece di accentuare lo scontro con il sindacato e la sottovalutazione del lavoro economicamente dipendente e subordinato, si avviasse una dialettica vera e fatta di contenuti. Quando vado a votare scelgo e mi schiero sulle parti, ma poi vorrei liberamente discutere di tutto senza essere segnato negativamente.

Continua… >

Temi: La Rosa per l'Italia | Nessun commento

Domani mattina ci vediamo al Pirellone di Milano

Domani, 18 ottobre 2014, gli amici della Rosa per l’Italia della Lombardia, hanno organizzato, con inizio alle ore 9,30 , presso la sala del Gonfalone del Pirellone ( via Fabio Filzi, 22 – Milano) un incontro di riflessione sull’impegno politico dei cristiani oggi.

Si tratta di un incontro aperto a tutti coloro che sento l’esigenza di interrogarsi e di riflettere, cercando di fuoruscire dagli schemi tradizionali con cui nel corso degli ultimi anni si è affrontata la questione.
Si tratta di vedere se si è in grado di cogliere e di vivere laicamente la rilevazione di Papa Francesco quando dice : “Stiamo vivendo non tanto un’epoca di cambiamenti, ma un cambio di epoca. E quindi si tratta di un cambio di cultura” . Una frase che coglie un punto decisivo del nostro tempo. La crisi della politica, l’indebolimento dell’ideale democratico e della partecipazione, la debolezza delle istituzioni e della sovranità statuale , il cedimento di ruolo dei corpi intermedi, l’avanzamento pervasivo della tecnica nel lavoro e nella vita, dentro guerra civile planetaria, sono tutti gli elementi che nel mostrare l’inadeguatezza dei nostri criteri concettuali, confermano che siamo dentro un vero cambio d’epoca.

Diventa dunque necessario che anche i cristiani inizino a riflettere sulle forme e i modi del loro impegno politico.

Con la riflessione di domani si vuole solo essere una sosta di riflessione.

Nel ringraziare gli amici della Rosa della Lombardia per l’opportunità che viene offerta , conto sulla presenza di tutti gli amici e di chi sente l’urgenza di una riflessione che dovrà divenire più ampia.

Temi: La Rosa per l'Italia | Un commento

We apologize for any inconvenience, please return to the home page or use the search form below.

Get Adobe Flash player